TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

Malagò: "Fede e Greg si sono già chiariti, i terzi soggetti hanno fatto autogol"

Il presidente del Coni: "Auspico che si cambino le regole per l'assegnazione del premio al miglior tecnico"

Malagò: "Fede e Greg si sono già chiariti, i terzi soggetti hanno fatto autogol"

Tra Fede, Greg e il Moro jr, col massimo dell'audience e il top di certe sciocchezze poi rimosse con tante scuse, è giunta l'ora di un intervento dall'alto. Anzi, dalla massima espressione dello sport italiano, ovvero il numero uno del Coni, Giovanni Malagò. Al quale non mancano il buonsenso, il senso dell'ironia e la statura da presidente, così ne approfitta per distribuire i suoi consigli a chi di dovere. Compreso quello -marginale?- di ripensare a come viene assegnato nel nuovo il premio di "miglior tecnico dell'anno"

"La lite tra Pellegrini e Paltrinieri? Fa parte di una dialettica tra due ragazzi che si sono già parlati e chiariti, perché hanno una stima reciproca enorme e sono patrimoni dello sport italiano. Il regolamento del premio però andrebbe cambiato, una cosa che peraltro riguarda tutti gli sport, magari prevedendo che possa vincere qualcun altro dopo una, due, tre volte. Fermo restando che chi ha votato lo ha fatto con onestà intellettuale".

Lo ha dichiarato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, in merito alla lite a distanza tra Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri per la decisione di assegnare il premio Castagnetti come miglior tecnico dell'anno a Stefano Morini e non a Matteo Giunta, tecnico della Divina. "Non c'è niente di male che si nomini Stefano Morini come allenatore dell'anno - ha osservato Malagò a margine della presentazione delle Universiadi di Napoli 2019 a Roma - I suoi risultati sono stati a dir poco strepitosi. È anche legittimo che Federica pensi fosse giusto premiare Matteo Giunta per i suoi risultati. E qualcuno poteva pensare di premiare Christian Minotti che ha portato la Quadarella a vincere tutte quelle medaglie. Sono opinioni e tali devono restare".
"Quando si sente di dire una cosa, Federica la dice - ha spiegato Malagò - È il lato bello del suo carattere, è una persona onesta, ci mette la faccia ed è assolutamente legittimata a esprimere la sua opinione, che tra l'altro è condivisibile. Gregorio ha replicato sostenendo la sua tesi: fa parte di una dialettica. Certo tutto diventa più complicato se terzi soggetti si inseriscono con autogol e uscite che hanno messo veleno sul fuoco".

TAGS:
Altrisport
Nuoto
Pellegrini
Paltrinieri
Malagò

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X