Nba: Boston da urlo, black out per Cleveland

Philadelphia deve arrendersi al ritorno dei Celtics, crisi nera per i Cavaliers

Nba: Boston da urlo, black out per Cleveland

Nella notte Nba rimonta da sogno per Boston, che blinda la vetta in Eastern Conference superando Philadelphia nonostante il massimo vantaggio dei Sixers di 22 punti arrivato nel secondo quarto. È sempre più crisi nera per i Cavaliers di LeBron James: arriva ancora una sconfitta nella sfida d’alta classifica contro Toronto che passa 133-99. Esultano le due squadre di Los Angeles: Lakers ok contro San Antonio e Clippers vincenti su Sacramento.

Philadelphia 76ers – Boston Celtics 103-114
Nella sfida londinese alla O2 Arena Philadelphia domina fino a metà gara, arriva fino al massimo vantaggio di +22, per poi subire il prepotente ritorno di Boston che vola fino alla settima vittoria consecutiva. Un successo in rimonta per la capolista della Eastern Conference, che può lasciare solo l’amaro in bocca ai Sixers tornati sulla terra dopo una serie positiva iniziata nell’ultima gara del 2017. Per i Celtics finiscono sugli scudi Jaylen Brown (21 punti), Kyrie Irving (20) e Marcus Morris (19) in una cavalcata inarrestabile conclusasi con un 103-114 che al termine del secondo quarto sembrava impensabile.

Toronto Raptors – Cleveland Cavaliers 133-99
Si è spenta la luce per i Cavaliers. Nella sfida tra seconda e terza della Eastern Conference arriva ancora una sconfitta, la sesta in otto partite, per Cleveland: Toronto ha vita facile e rialza la testa dopo la sconfitta contro Miami portando a casa un 133-99 al termine di una gara mai in bilico. I 25 punti di distacco al termine del secondo quarto non sono più colmabili, ma i Raptors non si fermano e riescono ad avere la meglio in tutte le frazioni grazie anche a un Fred VanVleet da 22 punti a referto. Brilla Jonas Valanciunas, con 15 punti e 18 rimbalzi, mentre non può nulla LeBron James, il migliore dei suoi con 26 punti, relegato ancora una volta in panchina nell’ultimo quarto.

Sacramento Kings – Los Angeles Clippers 115-121
Prosegue il momento d’oro per i Clippers e la copertina è ancora una volta per Lou Williams. La guardia mette a segno 30 punti e trascina Los Angeles alla vittoria nella sfida del Golden 1 Center contro Sacramento. Partita mai in dubbio per i Clippers che accumulano un vantaggio di 13 punti fino a metà gara per poi subire il ritorno dei Kings solo nell’ultimo quarto, quando oramai è troppo tardi. A Sacramento non bastano Bogdan Bogdanovic (22 punti), George Hill (21) e Kosta Koufos (14 con altrettanti rimbalzi) per staccarsi dall’ultimo posto in classifica nella Western Conference.

Los Angeles Lakers – San Antonio Spurs 93-81
Dopo aver ritrovato il sorriso i Lakers sembrano aver ingranato la marcia giusta e contro San Antonio raccolgono anche la terza vittoria consecutiva. Spurs ancora troppo a intermittenza in campionato come allo Staples Center, dove i 21 punti di LaMarcus Aldridge non riescono a fermare i Lakers che tremano solo nel terzo quarto per poi dilagare nel finale. Brilla Brandon Ingram con 26 punti per una vittoria sulla terza forza, sempre più in difficoltà, della Western Conference.

TAGS:
Basket
Nba
Boston
Cleveland

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X