TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

Calcio

Notizie dal mondo del calcio

Tutte le news in tempo reale

Tempo reale

Le news di giornata

GIAMPAOLO: "SQUADRA MATURA"

Non soffre di vertigini la Sampdoria che con il successo sul Crotone vola in classifica. La quarta vittoria consecutiva casalinga da inizio campionato permette alla Samp attuale di eguagliare il record di un'altra Sampdoria, quella dello scudetto. "Ci fa piacere - ha detto Giampaolo -e rende merito alla squadra e a quello che ha saputo fare in queste prime partite in casa. Pero' manca quella contro la Roma (rinviata per maltempo) e non possiamo sapere in realta' come sarebbe finita, diciamo che e' andata bene cosi'". Record a parte, il 5-0 finale e' una dimostrazione di forza innegabile. "Andando subito in vantaggio la partita si e' messa bene e il secondo gol e' arrivato poco dopo - ha spiegato il tecnico blucerchiato -. Il Crotone da par suo ha fatto fatica ad abbozzare una reazione e nell'intervallo ho detto alla squadra che il salto di qualita' sarebbe stato nel non concedere niente e nel non abbassare il livello della tensione. La squadra e' stata brava a tenere palla quando c'era da tenere palla, a verticalizzare quando c'era da verticalizzare. Ha dimostrato di essere una squadra matura che ha giocata bene e gestito bene la gara". Per la Sampdoria non c'e' pero' nemmeno il tempo di esaltarsi troppo, martedi' dovra' affrontare l'Inter a San Siro. "Giocando tra due giorni non c'e' nemmeno il tempo di guardarci se siamo stati belli, attraenti o affascinanti. Affrontiamo una squadra forte quindi archiviamo subito questa partita e pensiamo alla prossima". Sconfitta senza appello per il Crotone, colpito a freddo e incapace di reagire. "Siamo stati sicuramente sorpresi da questo uno-due dopo venti minuti - ha spiegato il tecnico Nicola -, abbiamo cercato di impostare la partita in un certo modo ma la qualita' della Sampdoria ce lo ha impedito anche perche' abbiamo preso gol su rigore, quindi su un nostro errore. Chiaro che venire qui per poter ribaltare un risultato del genere serve molta tranquillita'". Ma non tutto e' da buttare per il tecnico calabrese, anche dalle sconfitte si puo' imparare. "E' anche vero che e' stata una partita dove paradossalmente la Samp ha avuto sei tiri e cinque li ha messi dentro. Il punto e' che non siamo stati cosi' aggressivi e coordinati nell'aggressivita' per cercare di limitarli. Stasera - ha aggiunto Nicola - abbiamo dato tutto ma questa Sampdoria per il Crotone stasera era piu' forte e va ammesso senza problemi. I ragazzi pero' hanno dato tutto davvero".

TORINO, VISITA OK PER BELOTTI

Il Torino ha aggiornato le condizioni del Gallo Belotti con un comunicato ufficiale: "Andrea Belotti – accompagnato dal dottor Rodolfo Tavana, Responsabile Sanitario del Torino, e dal Riatletizzatore Paolo Solustri – si è sottoposto a una visita di controllo a Perugia dal Professor Giuliano Cerulli per verificare il decorso post infortunio. Come è noto, lo scorso primo ottobre, nel finale di partita di Torino-Verona, il capitano granata era stato costretto ad uscire anzitempo causa lesione primo/secondo grado del legamento collaterale e capsulare mediale del ginocchio destro. L’esame clinico odierno ha dato un esito confortante, confermando il buono stato di guarigione della lesione capsulo-legamentosa. Alla luce di ciò ora Belotti potrà subito iniziare una fase di riatletizzazione".

CHIEVO, CAMPEDELLI: "NEL DERBY PUO' ACCADERE DI TUTTO"

Luca Campedelli non pensa di essere favorito nel derby contro l'Hellas. Il presidente del Chievo ha detto in un'intervista al Corriere del Veneto: “A Verona non esiste una prima né una seconda squadra. Il derby è una partita a sé stante, dove tutto può accadere”.

CAGLIARI, LOPEZ: "CON LA LAZIO CONTERA' L'ATTEGGIAMENTO"

Diego Lopez ha la ricetta per preoccupare la Lazio. L'allenatore del Cagliari ha spiegato in che modo devono giocare i rossoblù: "A prescindere da chi giocherà e dal modulo che adotteremo conterà l’atteggiamento. Voglio vedere una squadra coraggiosa, compatta, stretta, aggressiva non solo quando hanno palla gli altri ma anche quando ce l’abbiamo noi".

E sull'obiettivo stagionale, il tecnico uruguagio è chiaro: "Dobbiamo pensare a fare 34-35 punti, quelli necessari per raggiungere la salvezza: domani inizia il nostro nuovo cammino. Inutile chiudersi in difesa e basta: prima o poi il gol lo prendi. Credo molto in questa squadra: non appena ritroverà fiducia dimostrerà sul campo tutte le sue qualità. Abbiamo una gran voglia di far bene". 

SASSUOLO, BUCCHI: "ABBIAMO BISOGNO DI PUNTI CONTRO LA SPAL"

Per Christian Bucchi la partita contro la Spal è fondamentale. L'allenatore del Sassuolo ha presentato così la sfida in conferenza stampa: "Dobbiamo fare punti, questa è una cosa certa, perché la classifica non è bella. Star qui a recriminare su quello che è stato non ha senso, non servono alibi, dobbiamo fare punti partendo da domani, passando da quella che deve essere la nostra certezza, il gioco, e dobbiamo tornare ad essere squadra, perché in certi momenti non diamo questa sensazione".

E sui singoli: "Sento sempre dire che ci si aspetta di più da Berardi, Politano, Falcinelli, Matri, ci aspettiamo di più perché sono giocatori importanti, ma è la squadra che li può mettere in condizione di esprimersi come sanno, perché loro ci stanno mettendo tutto l'impegno e la volontà, il miglioramento della squadra coinciderà col ritorno delle prestazioni ottimali dei nostri talenti".

MARAN: "CON IL VERONA PARTITA CON MOLTE DIFFICOLTÀ"

Rolando Maran ha parlato in conferenza stampa prima del derby contro il Verona: "Che partita mi aspetto? Con molte difficoltà: dovremo essere bravi ad affrontarle nel modo giusto cercando poi di crearne noi a loro. Mi aspetto una gara non facile, assolutamente. Che il Verona possa fare la gara della vita ci deve interessare relativamente: dobbiamo guardare in casa nostra e mettere in campo la massima prestazione che è nelle nostre forze in questo momento. Quando fai questo sei apposto con la tua coscienza".

ATALANTA: GASPERINI "SERVE LA SVOLTA IN CAMPIONATO"

"Il Bologna arriva da tre vittorie di fila, noi in campionato abbiamo fatto buone prestazioni ma ci manca qualcosa a livello di punti e abbiamo bisogno di dare una svolta". Alla vigilia dell'impegno casalingo della sua Atalanta, Gian Piero Gasperini sprona i suoi a dare il meglio anche nelle partite del weekend: "Giovedì e' stata una serata speciale, giocare le coppe ci sta piacendo molto ma il rischio è di parlarne troppo. Nel calcio non si vince ai punti, quando una squadra costruisce esprimendosi sui nostri livelli tecnici deve concretizzare". Gasperini vuole i tre punti: "La Serie A è difficile e molto equilibrata, per vincere bisogna essere al meglio della condizione fisica e mentale. Non accetto il discorso che la scorsa stagione sia stata un exploit estemporaneo. Ripetersi è difficile per chiunque".

ATLETICO MADRID, SIMEONE: "QUANDO VINCEMMO LA LIGA, PERDEMMO CON ALMERIA E LEVANTE"

Diego Pablo Simeone vuole tranquillizzare i tifosi dell'Atletico Madrid dopo il deludente pareggio a Baku contro il Qarabag in Champions League. L'allenatore argentino ha voluto sottolineare nella conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Vigo che la situazione non è cambiata più di tanto dal punto di vista emotivo: "Ho una squadra molto competitiva e forte mentalmente. Continueremo a giocare tutte le competizioni come facciamo da 6 anni".

E quanto alle singole partite, il Cholo ha precisato: "Non mi entusiasmo quando vinciamo a Bilbao e non mi deprimo quando pareggiamo a Baku. Quando vincemmo la Liga, perdemmo ad Almeria e contro il Levante a Valencia: il calcio è meraviglioso e regala a tutti un'opportunità".  

PIOLI: "SBAGLIA CHI PENSA DI AVERE GIÀ VINTO CON IL BENEVENTO"

Stefano Pioli cerca di mantenere alta la concentrazione della sua Fiorentina prima della gara contro il Benevento: "È il presupposto sbagliato, dare per scontato che abbiamo già vinto. Vogliamo dare continuità alle nostre prestazioni, non tenere conto delle difficoltà che ci creerà il Benevento che in casa ha sempre giocato fino alla fine con tutte sarebbe sbagliato. Gil Dias può tornare la prossima settimana Eyserric deve crescere e ha tanta qualità. Lo Faso è giovane e sta lavorando bene".

LAZIO-CAGLIARI: QUESTURA VIETA CORTEI TIFOSI

No a cortei di tifosi verso lo stadio Olimpico domani in occasione della partita Lazio-Cagliari. Il questore di Roma Guido Marino ha emanato un'ordinanza di servizio con "contingenti della forza pubblica adeguatamente rinforzati con lo scopo di impedire qualsiasi forma di corteo non autorizzato o iniziative al di fuori delle regole". A quanto reso noto dalla Questura, nel corso del briefing di stamattina sono emerse "notizie informali" di possibili cortei che la tifoseria laziale avrebbe intenzione di organizzare per raggiungere il settore riservato nella zona sud dello stadio in seguito della chiusura della curva nord da parte del giudice sportivo. "L'invito alla tifoseria - sottolinea la Questura - è di recarsi direttamente ai settori riservati, accedendo allo stadio dai varchi di piazza de Bosis (obelisco), evitando di aderire a iniziative illegali rispetto alle quali non sarà adottata alcuna tolleranza".

ZIDANE RISPONDE A LINEKER: "VERGOGNOSO DIRE CHE BENZEMA E' SOPRAVVALUTATO"

Zinedine Zidane ci tiene a difendere i suoi giocatori dalle critiche esterne. L'allenatore del Real Madrid ha risposto alle parole di Gary Lineker su Karim Benzema. L'ex attaccante inglese aveva detto prima della sfida col Tottenham che il numero 9 dei blancos è sopravvalutato, ma la replica di Zizou è arrivata in conferenza stampa: "Non ci sono solo critiche a Karim, anche a Toni Kroos per esempio. Mi dà fastidio nel suo caso perché dire certe cose è una vergogna. Per me è il migliore di tutti, seriamente".

E quanto al numero di gol, ha assicurato: "È vero che qui la punta deve mettere il pallone in porta e che Benzema non è tipo da 60 reti a stagione. Ma ne fa 30 e contribuisce con 40 assist e per me questa è la cosa più importante. Lui è il migliore per distacco".

BARCELLONA, BARTOMEU: "VOGLIAMO CONTINUARE A GIOCARE IN LIGA"

Josep Bartomeu rassicura i soci e i tifosi del Barcellona. Il presidente, favorito alle elezioni, ha parlato del futuro dei blaugrana in riferimento alla questione catalana: "Il Camp Nou sarà sempre uno spazio di libertà d'espressione. Non permetteremo che nessuno si appropri del nostro simbolo e della nostra bandiera. Questa giunta difenderà sempre il club e non metteremo mai in pericolo la visibilità e la presenza del Barcellona nelle competizioni. Per questo continueremo a giocare in Liga. Vogliamo continuare il nostro vincolo con la Liga de Fútbol profesional".

DELNERI: "CON LA JUVENTUS CI SERVE EQUILIBRIO"

Gigi Delneri ha parlato in conferenza stampa prima di Udinese-Juventus: "E' una partita in cui dovremo mantenere l'equilibrio tattico. La Juve è una squadra di giocatori importanti. Ci dà grandi motivazioni, possiamo lottare con loro, anche dal punto di vista fisico. Di tecnica sono avanti a noi, dovremo usare le nostre armi".

PECCHIA: "CON IL CHIEVO SERVE ANDARE OLTRE LE NOSTRE POSSIBILITÀ"

Fabio Pecchia ha presentato in conferenza stampa il derby di Verona contro il Chievo: "dobbiamo andare oltre le nostre possibilità, mettendoci molto più del nostro aspetto tecnico-tattico. Il Chievo ha delle idee molto chiare sia a livello offensivo che difensivo. Hertaux è recuperato".

BOLOGNA, DONADONI: "ATALANTA COMPLICATA"

"L'Atalanta è un avversario difficile, una squadra molto fisica con buoni ricambi. Nonostante la classifica è un avversario complicato, dobbiamo sfruttare ciò che ci concederà con più concretezza". Roberto Donadoni, allenatore del Bologna, presenta così la sfida che vedrà domani i rossoblù di scena a Bergamo contro la formazione di Gasperini. "Per fare punti occorre più di quanto fatto nelle tre partite precedenti", ha avvertito in il tecnico, a caccia del quarto successo consecutivo. "Godiamoci il buon momento, vivendo ogni singola gara senza fare calcoli e sapendo che è fondamentale per il nostro cammino", ha spiegato. Prossimi avversari del Bologna, la Lazio mercoledì e la Roma sabato: "Si apre una settimana in cui avrò bisogno di tutti. A parte Taider, Maietta e Mbaye stanno tutti bene, compreso Poli".

MILITO: "PALACIO E' INNAMORATO DI BOLOGNA, CON DONADONI SI E' RITROVATO"

Diego Milito non ha mai perso la fiducia nell'ex compagno di squadra Rodrigo Palacio. El Principe ha commentato con entusiasmo al Corriere di Bologna la nuova avventura del Trenza in rossoblù : “Ero sicuro che nel Bologna si sarebbe ritrovato. Un giocatore deve avere continuità per fare bene, non puoi pensare che sappia fare la differenza nei ritagli che gli vengono dati. Mi ha raccontato Bologna e il Bologna, in ogni istante mi ha fatto avvertire la sua felicità. E quando Rodrigo è felice, per la squadra in cui gioca è un valore aggiunto".

L'ex interista ha continuato: "Mi ha spiegato di nuovo il perché della sua scelta, è come se mi avesse fatto conoscere da vicino Bologna. È innamorato della città, dell’ambiente, mi ha parlato molto bene di Donadoni, dei suoi compagni. Rodrigo aveva bisogno di trovare un luogo giusto dove poter costruire ancora il suo grande calcio, e lo ha trovato a Bologna”.

VERONA SEMIPARALIZZATA PER IL DERBY

Si profila una domenica intensa per la viabilità del quartiere Stadio a Verona, in vista del derby Hellas-Chievo che si giocherà domani al Bentegodi alle 12:30,a cui assisteranno oltre ventimila spettatori, con la probabilità della pioggia a rovinare la stracittadina. La Polizia Municipale, in una nota, invita i tifosi che vogliono recarsi alla partita di spostarsi a piedi oppure di utilizzare i mezzi pubblici o le due ruote, lasciando l'auto fuori dal quartiere.

Le news di giornata

PALLOTTA: "CORI RAZZISTI? RESPONSABILI PER POCHI IDIOTI"

"La cosa frustrante e' che a volte negli stadi e' sufficiente che un paio di elementi facciano qualcosa di stupido affinche' questo poi, purtroppo, si rifletta negativamente sul 99,9% delle persone che non la pensa in quel modo e non farebbe mai qualcosa del genere. Sono episodi gravi e deplorevoli sempre e comunque, a prescindere da quello che possa essersi verificato l'altro giorno, il mio e' un discorso di carattere generale. Dispiace che i club siano ritenuti responsabili per le azioni di pochi idioti in giro per il mondo". Cosi' James Pallotta, presidente della Roma, alla radio americana 'SiriusXM' dopo la decisione dell'Uefa di aprire un fascicolo d'inchiesta per alcuni presunti cori a sfondo razzista dei tifosi giallorossi a Londra durante la partita di Champions League col Chelsea. Da Trigoria fanno sapere che dagli audio analizzati non si riscontrano tali cori e che, soprattutto, ne' l'arbitro dell'incontro ne' il delegato Uefa hanno segnalato nulla in merito.

BRASILE, TITE: "HO PARLATO CON JORGINHO"

Non considerato da Ventura, Jorginho potrebbe invece trovare spazio in Nazionale con il Brasile: come riporta TuttoNapoli.net, infatti, il ct verdeoro Tite avrebbe già avuto modo di parlare con il centrocampista. "Io ho spiegato la situazione nel dettaglio nel corso di una telefonato e gli ho detto che dovrà essere lui a prendere una decisione, molto importante per la sua carriera. Lui ha ben chiaro cosa pensiamo noi del Brasile". 

ARGENTINA, BATISTUTA: "HIGUAIN TRATTATO MOLTO MALE"

Gabriel Batistuta in difesa di Gonzalo Higuain: "E' stato trattato molto male. Purtroppo il Pipita è stato condannato da un paio di errori: nessuno ha avuto pietà e questo ha influito non poco sul suo rendimento" ha detto l'argentino a Radio La Red. "Ultimamente non sta rendendo secondo il suo potenziale, ma è un 9 su cui l'Argentina deve puntare" ha aggiunto l'ex attaccante. 

ARGENTINA, SAMPAOLI: "HIGUAIN AL MONDIALE? VALUTEREMO"

"Higuain lo considero e so cosa rappresenta. Ma spetterà a noi valutarlo per vedere se portarlo alla Coppa del mondo o no": così il ct dell'Argentina Jorge Sampaoli sull'attaccante della Juve escluso, ancora una volta, dalla Nazionale Albiceleste che il 9 novembre sfiderà in amichevole la Russia. 

XAVI: "NEYMAR NON ERA FELICE A BARCELLONA, ECCO PERCHE' SE N'E' ANDATO"

Xavi Hernández sa perché Neymar ha lasciato il Barcellona per andare al Paris Saint Germain. L'ex centrocampista blaugrana ha raccontato alla BBC che già al matrimonio di Lionel Messi le intenzioni del fuoriclasse brasiliano erano chiare: "Si è avvicinato e abbiamo parlato. Mi ha detto che voleva cambiare squadra. Gli ho chiesto perchè e mi ha risposto che non era felice a Barcellona e preferiva andare altrove, al Psg. Alla fine l'ho rassicurato: se è la tua decisione, dobbiamo rispettarla". 

PREMIER LEAGUE, ARSENAL-TOTTENHAM ANTICIPATA

La partita fra Arsenal e Liverpool, inizialmente programmata per la notte di Natale, è stata anticipata al 22 dicembre alle 19,45. Questo per venire incontro alle esigenze dei tifosi dei Reds e le oggettive difficoltà logistiche nel viaggiare verso Londra durante la notte di Natale.

MOURINHO: "IBRA IN CAMPO ENTRO IL 2017"

Josè Mourinho ha parlato in conferenza stampa delle condizioni di Zlatan Ibrahimovic: "Zlatan tornerà presto. Sta lavorando duramente, sempre sotto osservazione. Non tornerà la settimana prossima o quella dopo: serve tempo affinché trovi la giusta condizione. Se tornerà a giocare entro il 2017? Sì, credo proprio di sì. Non vede l’ora di scendere in campo".

SAMP, GIAMPAOLO: "NON VOGLIO PRESUNZIONE CON IL CROTONE"

Marco Giampaolo ha presentato la sfida contro il Crotone in conferenza stampa: "La gara con l'Atalanta non ci deve dare presunzione, ma entusiasmo. Il Crotone è una squadra che fa le cose per bene, non in maniera improvvisata. Può tenere testa a squadre di livello di questo campionato, rispettando le caratteristiche dei loro giocatori. La partita è difficile, i tre punti in palio contro il Crotone valgono come con le altre".

BRASILE, CONVOCATO DIEGO

C'è anche Diego Ribas da Cunha tra i convocati di Tite per le amichevoli del Brasile il prossimo novembre. Il 32enne ex fantasista della Juventus e dell'Atletico Madrid, oggi in forza al Flamengo, ha giocato l'ultima partita con la maglia della Seleçao nel 2008.

ROMA, SCHICK TORNA IN GRUPPO

La Roma ritrova uno dei suoi talenti. Patrik Schick è tornato ad allenarsi in gruppo a Trigoria. L'attaccante ceco si è aggregato ai compagni e potrebbe essere convocato per la gara del prossimo fine settimana contro il Bologna.

JUVENTUS, MARCHISIO IN GRUPPO

Dopo diverse settimane di assenza, Claudio Marchisio ha svolto tutto l'allenamento della Juventus insieme al resto dei compagni. Una buona notizia per Allegri, che però contro l'Udinese dovrà fare a meno di Sturaro, fermato da un risentimento muscolare ai flessori della coscia sinistra.

JUVENTUS, 110 MILIONI DALLA CHAMPIONS LEAGUE

La Juventus è la squadra che nella passata stagione ha incassato più soldi di tutti dall'Uefa. Pur sconfitta nella finale di Champions, il club bianconero ha ricevuto ben 110,4 milioni di euro, più del Leicester (81,7 milioni) e della squadra che l'ha battuta in finale, il Real Madrid, terzo in questa speciale classifica con poco più di 81 milioni. Tra le 32 squadre che hanno partecipato alla fase a gironi della Champions, la fetta di introiti più piccola è toccata al Basilea che ha incassato 16,3 milioni di euro. Il Manchester United, vincitore dell'Europa League, ha incassato 44,5 milioni, di euro, più del doppio di ogni altro club che ha partecipato alla competizione.

DG ATALANTA: "ORA CHI CI AFFRONTA E' PREOCCUPATO"

"La scaramanzia regna sovrana, noi siamo sereni, positivi. Grande fiducia in struttura, calciatori, allenatore. Viene suffragato da un ambiente esterno positivo, è un valore aggiunto. C'è tanta gioia ma va limitata. I risultati si costruiscono soltanto sul lavoro". Lo ha detto Umberto Marino, dg dell'Atalanta a margine del convegno 'Le infrastrutture per lo Sport. Luoghi Scenari e Prospettive' al Politecnico di Milano. Sull'Europa League: "Girone di ferro? Le altre società adesso sono preoccupate da noi, c'è grande entusiasmo e convinzione. La sconfitta di Genova ha lasciato l'amaro in bocca. Però la squadra ha reagito e l'ambiente ha aiutato a dimostrare il nostro valore. Ora giochiamo in casa e giochiamo per vincere. Il Bologna è un club di valore, sarà una partita difficile".

RIZZOLI: "VAR? ITALIA ALL'AVANGUARDIA NEL MONDO"

"Gli arbitri italiani negli ultimi quindici anni hanno dimostrato di essere all'avanguardia sotto tutti gli aspetti e quindi ci piace essere precursori di un progetto molto importante e difficile, che stiamo cercando di svolgere al nostro meglio. Il punto dolente di questa sperimentazione è che cominciano senza una grandissima esperienza. Cominciare un progetto online con tempi molto stretti ci ha costretto ad essere molto rapidi nel fare esperienza, ma l'abbiamo fatta". Lo ha detto Nicola Rizzoli, amministratore e designatore Can di Serie A a margine del convegno 'Le infrastrutture per lo Sport. Luoghi Scenari e Prospettive' al Politecnico di Milano. "Stiamo cercando di migliorare anche se sapevamo dall'inizio che la tempistica sarebbe stata problematica. Il punto di forza di questa sperimentazione è invece l'aver dimostrato che gli arbitri erano pronti e che il gruppo è molto aperto alle innovazioni", ha concluso l'ex fischietto italiano.

BOLOGNA, FENUCCI: "GRANDE ATALANTA, CE LA GIOCHEREMO"

"Ieri l'Atalanta ha giocato una grande partita e domenica andremo lì a giocarcela" . Lo ha detto Claudio Ferrucci, ad del Bologna, a margine del convegno 'Le infrastrutture per lo Sport. Luoghi Scenari e Prospettive' al Politecnico di Milano. "Non faccio pronostici con queste partite difficili. Per noi è stato un inizio positivo, bisogna continuare su questa linea" ha aggiunto. "Cerchiamo sempre di far meglio. Abbiamo un progetto iniziato 3 anni fa dalla serie B. È un progetto a lungo termine basato su infrastrutture infatti abbiamo un centro sportivo al livello dei grandi club, cerchiamo di investire sui giovani e anche su una buona guida tecnica. Infatti il lavoro di Donadoni sta dando i suoi frutti".