La polizia di Las Vegas chiede all'Italia il Dna di Cristiano Ronaldo

Gli investigatori vogliono confrontare le tracce rinvenute sugli abiti della donna che lo accusa di violenza sessuale

La polizia di Las Vegas chiede all'Italia il Dna di Cristiano Ronaldo

La polizia di Las Vegas ha ordinato che Cristiano Ronaldo si sottoponga all'esame del Dna. Lo scopo è quello di confrontare i risultati del test con le tracce di Dna rinvenute sugli abiti della donna che lo accusa di aver subito violenza sessuale, Kathryn Mayorga, durante un incontro nel 2009 proprio in Nevada. La richiesta americana è stata inviata di recente alle autorità giudiziarie italiane competenti.

Il caso dei presunti abusi di Ronaldo è stato riaperto dalla polizia di Las Vegas lo scorso autunno, dopo che una donna, Kathryn Mayorga, denunciò il portoghese accusandolo di violenza sessuale. I fatti - sempre negati da CR7 - risalirebbero al 2009 e sarebbero avvenuti proprio a Las Vegas. Secondo l'accusa il calciatore avrebbe quindi pagato la donna 375 mila dollari per ottenerne il silenzio. Tra le possibili prove in mano agli investigatori il vestito che Mayorga indossava la sera del presunto episodio di stupro, sul quale sarebbero state rinvenute tracce di Dna che non appartengono alla donna.

Immediata è arrivata la risposta da parte dei legali di Cristiano Ronaldo. "Il signor Ronaldo ha sempre sostenuto, come fa oggi, che quanto accaduto a Las Vegas nel 2009 è stato di natura consensuale. Non sorprende quindi che il Dna possa essere presente, né che la polizia faccia questa richiesta standard nelle loro indagini", il comunicato firmato Peter S. Christiansen.

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X