Abidal, il cancro, e le parole di Messi: ecco la verità

Un'intervista del terzino francese ha fatto discutere, ma la Pulce non ha mai voluto "isolare" il compagno di squadra sofferente

Abidal, il cancro, e le parole di Messi: ecco la verità

"Quando avevo il cancro, un giorno Messi mi disse di non farmi più vedere, di non mandare video perché danneggiavano la squadra". Le parole riportate dai media dopo l'intervista rilasciata da Éric Abidal a Canal +, con la quale l'ex terzino francese del Barcellona ha ricordato il periodo più difficile della sua vita (caratterizzato dalla lotta per un tumore al fegato, per il quale si rese necessario anche un trapianto, ndr), sono state decisamente amplificate dalla stampa. Finendo inevitabilmente per distorcere il reale pensiero del francese.

Con l'ex compagno di nazionale Olivier Dacourt, Abidal ha ripercorso quei mesi terribili, quando era arrivato a sembrare "un cadavere che camminava". In particolare, Abidal ha voluto raccontare di quando mandò un video di incoraggiamento ai compagni, provocando una forte reazione nello spogliatoio del Barça. "Nel video dissi ai miei compagni di non preoccuparsi per me perché era come se fossi lì con loro - ha detto a Canal + -. Messi mi rispose di non mandarne più perché così facendo ottenevo un effetto contrario. Invece che caricarli, li facevo soffrire". Un messaggio ben diverso da quello apparso su molti media, che hanno fatto apparire Messi come un insensibile, tanto insensibile da voler 'isolare' un compagno gravemente malato pur di non danneggiare i risultati sportivi della squadra. Niente di più diverso dalla realtà. Probabilmente, l'esatto opposto.

TAGS:
Messi
Abidal
Barcellona

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X