Manchester City, Sterling scrive a un tifoso vittima di razzismo

La lettera di sostegno dell’attaccante sta facendo il giro del web in Inghilterra: “Ricorda di essere orgoglioso di quello che sei”

Manchester City, Sterling scrive a un tifoso vittima di razzismo

Raheem Sterling ha un cuore d’oro. Il 24enne fantasista del Manchester City ha voluto scrivere una lettera ad un suo giovane fan vittima di abusi razziali. Il calciatore, informato dell’accaduto dalla nonna del ragazzo, ha inviato una toccante missiva al giovane in cui si legge “Caro Ethan, recentemente mi è stato detto dalla tua amorevole nonna Sue del difficile periodo che stai passando a causa dell’abuso razziale che hai subito. Ricorda di essere orgoglioso di chi sei e non lasciare che ti tolgano il coraggio. Sii forte, la tua nonna è orgogliosa di te. Cordiali saluti, Raheem Sterling”. La lettera è diventata virale in Inghilterra dopo la vittoria dei Citizens nella Carabao Cup contro il Burton Albion con un netto 9-0.

Nel mese di dicembre lo stesso Sterling era stato al centro di un episodio di razzismo accaduto durante la gara giocata dal Manchester City in casa del Chelsea. Le telecamere delle tv inglesi avevano inquadrato dei tifosi di casa mentre si rivolgevano in maniera altamente offensiva verso il calciatore che batteva una rimessa laterale pronunciando anche degli epiteti razzisti. I colpevoli dell’episodio sono stati subito rintracciati dalla Polizia con il Chelsea che ha provveduto a ritirare loro l’abbonamento per le gare casalinghe dei Blues.

TAGS:
Sterling
Manchester city

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X