Sollievo Juve: ecco perché Ronaldo non sarà squalificato

Giovedì la decisione Uefa sul gestaccio nella sfida contro l'Atletico: per il portoghese probabile soltanto una multa

Sollievo Juve: ecco perché Ronaldo non sarà squalificato

Cristiano Ronaldo è sotto accusa per il gestaccio in Juventus-Atletico ma per la Juve ci sono buone notizie: la decisione arriverà giovedì 21 marzo ma per il portoghese dovrebbe arrivare soltanto una multa. Nell'apertura dell'inchiesta la Uefa cita infatti l'articolo 11, comma 'b' e 'd' del proprio regolamento disciplicare: il primo riguarda la "violazione delle regole base della condotta", il secondo "il discredito portato al calcio e alla Uefa".

La Uefa non fa alcun riferimento all'articolo 15, che punisce la "provocazione agli spettatori" e che prevede la squalifica automatica. Per Ronaldo dunque la sanzione più probabile è una multa, magari più cara rispetto ai 20 mila euro rimediata dal tecnico dell'Atletico Simeone nella gara di andata contro i bianconeri al Wanda Metropilitano. Al ritorno il portoghese ha 'restituito' los huevos al Cholo ma, a differenza sua, si è rivolto alla curva che ospitava i sostenitori dei Colchoneros e poi non si è mai scusato. In Spagna la polemica per il gesto si è ulteriormente infiammata quando il canale 'Vamos' ha mostrato anche un labiale con gli insulti di CR7 in spagnolo. Le parole di mister Allegri ("Se squalificano tutti quelli che hanno esultato in campo e in tribuna dopo il 3-0...") e del vicepresidente Nedved sulla questione ("Non penso che verrà squalificato. Bisogna capire certe emozioni, secondo me non ha fatto nulla di male"), lasciano intravedere fiducia in casa Juve sull'esito della vicenda. Grande attesa, dunque, ma tutto lascia pensare che contro l'Ajax CR7 ci sarà.

TAGS:
Calcio
Champions league
Cristiano ronaldo
Juve

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X