TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

Juve, Marotta e i giovani: "Fondamentali le seconde squadre"

L'ad bianconero indica il modello della Spagna: "Bisogna permettere la crescita fino alla prima squadra"

Marotta, Lapresse

"La storia della Juve parla di un palmares ricco di successi anche fra i giovani": è il concetto espresso da Beppe Marotta ai tifosi J1897 Member, allo Juventus Stadium. Il dg bianconero ha spiegato: "Abbiamo il dovere di far crescere giovani campioni in casa. In Italia, purtroppo, non è come in Spagna ed il ragazzo che esce dalla Primavera deve interrompere la crescita. L'auspicio è che si riesca a capire l'importanza della seconda squadra".

La Juve si pone la crescita delle giovani promesse come vero e proprio obiettivo. E la Cantinassa, il nuovo centro sportivo bianconero sarà il luogo dove tutto ciò potrà succedere: "Alla Continassa andrà la prima squadra e, forse, la seconda squadra. I modelli di riferimento, penso alla Spagna, hanno le seconde squadre mentre in Italia non ci sono. Quando si conclude il settore giovanile ci si ferma, il giovane calciatore non trova sbocco nella prima squadra perché non è ancora pronto. Tanto più è alto il livello, tanto è difficile l'inserimento" ha speigato l'ad. 

Da noi spesso le società sono costrette a mandare in prestito i propri talenti: "In questo modo si perde il fattore di crescita dato dalla qualità

dei giocatori con cui si allenerebbero. Il calcio italiano deve capire che le seconde squadre sono propedeutiche all'ingresso in prima squadra".

TAGS:
Calcio
Serie A
Juventus
Marotta

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X