Giampaolo si gode Milanello: "Lavoriamo per un Milan competitivo"

Il nuovo tecnico ha varcato la porta del centro sportivo rossonero: "Il posto migliore per allenare"

Primo giorno di raduno per il Milan e primo contatto operativo con il centro sportivo di Milanello per Marco Giampaolo. "Faremo le giuste valutazioni per costruire una squadra più competitiva possibile, qui percepisco la storia del club e cosa significa vincere. Lo sapevo già, ma ora tocco tutto questo con mano". Giampaolo è entusiasta di Milanello: "Un posto straordinario, il migliore per allenare".

Sull'approccio alla nuova realtà il tecnico abruzzese è stato chiaro sia sul suo modo di essere, sia su cosa si aspetta dai suo giocatori: "Credo che bisogna essere se stessi, mai recitare una parte che non ti appartiene, che non è figlia del tuo modo di essere, pensare, agire. Non parlo molto, ma cerco di creare un rapporto intellettuale con i miei giocatori. Sono innamorato dei miei giocatori, cerco sempre di recuperare chi deraglia. Sono i giocatori che fanno la differenza. Io amo i lavoratori e quelli silenziosi, a volte si comunica anche con gli atteggiamenti e non con le parole. Si cerca sempre di far rendere al meglio i giocatori, mi preoccupo molto del loro stato psico-fisico. Faremo le valutazioni giuste per costruire una squadra più competitiva possibile".

Infine una curiosità: "È un posto straordinario. Ho voluto conoscere subito il giardiniere, per me è molto importante il campo".

TAGS:
Milan
Giampaolo
Milanello
Calcio

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X