HomeHome

I 26 legni colpiti hanno convinto il Napoli che serve un bomber di sostanza. Si profila il ritorno di Zapata

Ancelotti l'anno prossimo vorrebbe ripartire da Allan, Koulibaly ed Insigne

di RAFFAELE AURIEMMA
I 26 legni colpiti hanno convinto il Napoli che serve un bomber di sostanza. Si profila il ritorno di Zapata

È inutile rincorrere le chimere pensando di stravolgere una realtà che ha funzionato così bene da collocare il Napoli come unica alternativa allo strapotere Juve degli ultimi anni. Il gruppo, ancora valido, è fatto di elementi di qualità e di talenti che molti club potrebbero pagare anche profumatamente: Allan, Koulibaly ed Insigne su tutti. E proprio da loro tre Ancelotti vorrebbe ripartire il prossimo anno, in quella che sarà la stagione della verità, dopo un anno in cui le sconfinate certezze della gens partenopea si sono nettamente affievolite.

Ed è intorno a questo zoccolo duro che il club azzurro ha intenzione di Investire le risorse (tante ma non sconfinate) che dovranno essere utilizzate in maniera mirata e produttiva. A cominciare dall’attacco che era già discusso nel Napoli di Sarri. Sì, pur raggiungendo quota 100 gol, la lettura dei dati raccontava che le occasioni sprecate erano talmente tante, che il dato numerico poteva essere anche maggiore. Idem in questa stagione che sta per concludersi.
Il Napoli è la squadra che tira di più in Serie A, mentre nei 5 campionati top europei è al secondo posto dietro al Bayern. I legni, poi, rappresentano un elemento sul quale anche lo staff di Ancelotti si è soffermato di recente. “Abbiamo preso 26 pali e non sarà solo sfortuna”, ha detto di recente il figlio Davide. In effetti è così. Ammettendo che la metà dei legni colpiti in campionato, 13, sia realmente il frutto della malasorte, ma negli altri 13 un po’ di imprecisione, di concitazione, di precipitazione, probabilmente ci sarà stata.
E se quei 13 pali fossero stati tramutati in gol, quale sarebbe stata la differenza relativamente alla corsa per lo scudetto? Probabilmente nessuna, però il pathos per un titolo vinto dalla Juventus già al termine del girone di andata, si sarebbe prolungato un po’ di più, rendendo meno scialba la seconda parte di un torneo che domani vedrà contrapporsi al San Paolo le due realtà che stanno provando da anni ad interrompere il predominio di Madame. Riuscirà l’Inter con Conte in panchina a superare il Napoli?
Il duello tra Ancelotti e l’ex Ct della Nazionale sarà interessante anche per questa ragione e si sublimerà nelle trattative di calciomercato che vedono proprio nell’attacco i movimenti più caldi. Icardi resta o va? E nel Napoli quale sarà la scelta per alzare il tasso? Facendo un ragionamento semplicissimo, il ds Giuntoli ed il suo staff è giunto ad una determinazione: meglio andare sull’usato sicuro e migliorato. Duvan Zapata è la tipologia di bomber che oggi manca in quell’organico che il colombiano ha già frequentato.  

TAGS:
Calcio
Napoli
Cuore tifoso azzurro
Duvan zapata
Mercato
Raffaele auriemma