Pedina Demiral, la Juve spara alto e prova a inserirlo nell'affare Pogba

Il difensore turco piace anche al Milan, ma la valutazione di 40 mln ha allontanato i rossoneri

Pedina Demiral, la Juve spara alto e prova a inserirlo nell'affare Pogba

Dopo l'arrivo di De Ligt, in casa Juve si cerca la soluzione giusta per Demiral. Al momento i bianconeri non hanno alcuna necessità di cedere il difensore appena acquistato dal Sassuolo, ma il turco potrebbe essere utilizzato come pedina di scambio importante per arrivare ad altri obiettivi. Paratici valuta il cartellino del centrale 40 milioni. Cifra importante che da una parte ha bloccato l'interesse del Milan, ma che dall'altra potrebbe tornare utile ai biaconeri se il giocatore dovesse essere inserito nella trattativa con lo United per Pogba.

Già, lo United. Stando al Sun, in attesa di chiudere il discorso Maguire, i Red Devils sarebbero disperatamente a caccia di un difensore entro l'8 agosto (data di chiusura del mercato in Premier). Una mossa obbligata a quanto pare, che potrebbe aprire nuovi scenari di mercato sull'asse Torino-Manchester, con lo Utd pronto a prendere in considerazione il profilo di Demiral (magari insieme a quello di Dybala) nell'ambito di altri discorsi sul futuro di Pogba, valutato 160 milioni e sempre nel mirino bianconero. Questo nel campo delle ipotesi. 

Per quanto riguarda invece il campo delle trattative concrete, sempre sul fronte Demiral si registra una brusca frenata col Milan. I 40 milioni chiesti dalla Juve con diritto di recompra hanno raffreddato decisamente l'interesse rossonero, stoppando tutto sul nascere e chiudendo di fatto qualsiasi discorso sul turco. Il Milan si defila per Demiral, ma lo United resta un'opzione. 

TAGS:
Mercato
Juve
Demiral
Milan
Pogba
United

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X