Mercato

Il mercato ora per ora

Tutte le news, i rumors: trattative continue

Tempo reale

Le news di giornata

JUVE, DALL'INGHILTERRA: SCAMBIO ALLEGRI-POCHETTINO

Mauricio Pochettino alla Juventus, Massimiliano Allegri al Tottenham. È questo lo scenario descritto dal 'Sunday Express' in vista della prossima stagione. L'allenatore argentino già dopo il trionfo in semifinale di Champions League contro l'Ajax ha aperto a un possibile addio a fine anno, a prescindere dall'esito della finale del Wanda Metropolitano. Il tecnico toscano invece è da sempre affascinato da una possibile avventura in Premier League.

NAPOLI, ADL: "DE ROSSI LO PRENDEREI SUBITO"

"De Rossi? Io lo prenderei subito". Aurelio De Laurentiis elogia il capitano della Roma che a fine anno dovrà lasciare il club giallorosso visto che non gli sarà rinnovato il contratto. "E' un giallo. Mi sono detto: 'Non è che hanno già venduto la Roma a qualcuno e nell'impegno di vendita c'è una pulizia del passato?'. Se no lo trovo uno sbaglio di tempi pazzesco", ha spiegato il presidente del Napoli che era al Circo Massimo di Roma per la Race for the Cure.

BENFICA, JOAO FELIX NON RINNOVA

Luis Filipe Vieira, presidente del Benfica, non pensa al rinnovo di Joao Felix, richiestissimo sul mercato: "Il contratto scade nel 2023 ed ha una clausola da 120 milioni di euro, non siamo preoccupati".

REAL MADRID, ADDIO A BALE

Ultima partita al Bernabeu con la maglia del Real Madrid per Gareth Bale. Il gallese lascerà i Blancos dopo 6 anni e quattro Champions League: la destinazione più probabile è in Premier League.

KOMPANY LASCIA IL CITY: UFFICIALE

Vincent Kompany lascia il Manchester City, ora è arrivata anche l'ufficialità. I Citizens hanno deciso di non rinnovare il contratto al difensore belga e capitano.

ROMA, SONDAGGIO PER ALLEGRI

Secondo il Corriere dello Sport, la Roma è piombata su Massimiliano Allegri. James Pallotta avrebbe fatto un sondaggio con l'ormai ex allenatore della Juventus.

JUVE: SPIRAGLIO PER ZIDANE

Aria di crisi in casa Real Madrid con Zidane che ha minacciato l'addio: "Decido io o me ne vado". Il tecnico francesce, a sorpresa, potrebbe tornare in corsa per la panchina della Juventus.

HAZARD JR. VA AL DORTMUND: "SE TI CHIAMA UNA SQUADRA COSÌ..."

In attesa di sapere se Eden lascerà il Chelsea per trasferirsi al Real Madrid, c'è un Hazard che ha già ufficialmente annunciato il suo futuro. Il fratello Thorgan, intervistato da 'Eleven Sports' dopo l'ultima giornata di Bundesliga, ha confermato di avere accettato l'offerta del Borussia Dortmund dopo le anticipazioni di fine aprile: "Se ho avuto contatti con Witsel per la prossima stagione? Sì, abbiamo avuto dei contatti. Ci sentiamo regolarmente. Sicuramente mi darà dei consigli e mi aiuterà l’anno prossimo. Il Borussia Dortmund? Quando un club del genere ti chiama la motivazione c’è sempre. Sono felice che lì ci sia qualcuno che conosco già, sicuramente mi aiuterà a integrarmi meglio”.

Le news di giornata

SASSUOLO, DE ZERBI: "STO BENE QUI"

"Sto bene qua, è chiaro dobbiamo capire chi deve uscire e chi deve entrare. Mi piacerebbe migliorare la squadra, anche se non è facile". Lo ha detto il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi a proposito del suo futuro sulla panchina del Sassuolo. "Stiamo chiudendo bene, poi si può migliorare nelle specificità, nel numero di gol individuali, nella difesa a campo aperto in emergenza - ha proseguito -. E poi tanti giocatori avranno mercato, bisogna rispettare anche le loro opinioni".

CAGLIARI: ACCORDO CON IL VENEZIA PER VICARIO

Il Cagliari ha in mano l'erede di Cragno. Si tratta del portiere del Venezia Guglielmo Vicario, classe 1996. Lo riferisce calciomercato.it. Tra i due club ci sarebbe un accordo di massima.

UDINESE, DE PAUL: "QUI SONO FELICE, PARLERO' COL CLUB"

"Io qui sono molto felice, per il futuro parleremo con la società. So che ho 24 anni e ho tanto da migliorare". Così De Paul dopo la vittoria dell'Udinese sulla Spal. "Abbiamo un'altra partita, aspetto la Copa America e poi ci saranno le vacanze. Dopo, quello che deve venire lo aspetterò tranquillissimo".

SPAL, SEMPLICI: "FUTURO? DOPO IL MILAN PARLERO' CON LA SOCIETA'"

"Io ho un contratto ancora con la Spal, sono stati 4 anni straordinari e siamo cresciuti tutti. Dopo il Milan ci ritroveremo e se le cose saranno ancora di comune accordo andremo avanti". Parole del tecnico dei ferraresi Leonardo Semplici sul futuro. "Uno step in avanti lo si può fare anche con la Spal, ma tutto con molta serenità. Se penso ad Allegri dovrei essere a fine ciclo anche io, ma a parte le battute se c'è voglia di andare avanti e fare le cose per bene, si può. Poi valuteremo".

DE LAURENTIIS: "ALLEGRI POTEVA VENIRE AL NAPOLI. SARRI-JUVE? DIVERTENTE"

"Allegri? Con lui avevamo trovato una sintonia e ci avevo visto bene, ha dimostrato in questi anni il suo valore. Era al Milan e prendemmo tempo. Poi, quando si liberò dai rossoneri io ero già andato a prendere Benitez". Cosi il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis racconta un retroscena sull'allenatore uscente della Juve. Su un possibile approdo di Sarri sulla panchina, il patron azzurro conclude: "Non mi stupirebbe... dopo quello che è successo con Higuain non mi stupisco più di nulla. Anzi, sarebbe divertente".

SARRI-ABRAMOVICH, FACCIA A FACCIA NEGLI USA

Maurizio Sarri chiede chiarezza al Chelsea: in vista della finale di Europa League il tecnico dei Blues si è incontrato con Roman Abramovich per conoscere il suo destino. Terminata la Premier League settimana scorsa, con il Chelsea che ha chiuso la stagione al terzo posto, Sarri è volato con la squadra negli Stati Uniti per un'amichevole contro il club di Mls New England Revolution. Una tournée che ha consentito al tecnico italiano di avere un incontro faccia a faccia con Abramovich, assente per tutto il campionato a causa del mancato rinnovo del permesso di soggiorno nel Regno Unito.

REAL, ZIDANE: "LE DECISIONI LE PRENDO IO, SE NO LASCIO"

"Il messaggio è chiaro, è l'ultima partita e vogliamo salutare i tifosi con una buona partita e una vittoria". Così Zinedine Zidane, allenatore del Real Madrid, parlando in conferenza stampa alla vigilia dell'ultima partita di campionato con il Real Betis Siviglia. "È stato un anno complicato e stiamo guardando avanti alla prossima stagione, dimostrando ai tifosi che torneremo con entusiasmo per renderli nuovamente orgogliosi della squadra", aggiunge. Sul rinnovamento della squadra, Zizou ha detto: "È una mia decisione. Questo è chiaro come l'acqua, io sono l'allenatore e farò sempre ciò che voglio, altrimenti andrò via. Per gli acquisti e questo genere di cose abbiamo persone che lavorano ma lavoriamo anche insieme". Infine sul futuro di Gareth Bale, dice: "Ci saranno dei cambiamenti, ma non so cosa succederà".

ALLEGRI: "FUTURO? DOPO IL 15 LUGLIO"

"Ora come ora penso solo a festeggiare. Magari una pausa mi farebbe anche bene, poi a metà luglio magari avrò voglia di lavorare. Avrò la serenità di valutare le situazioni proposte e valuterò, altrimenti prenderò un anno più lungo dedicandomi del tempo" ha detto Massimiliano Allegri in conferenza stampa.

GASPERINI: "ROMA? PRIMA PARLO COL PRESIDENTE"

"Io col presidente Percassi ho deciso di fare il punto della situazione a campionato finito, cosa che capita ogni anno. Non farò mai niente che non sia condiviso con lui: passo prima dal presidente". Gian Piero Gasperini, alla vigilia della sfida in casa della Juventus, si sofferma sulle voci che lo vorrebbero già sulla panchina della Roma, pur senza nominarla. Il tecnico dell'Atalanta assicura di aver smaltito la delusione della partita con la Lazio di mercoledì: "Psicologicamente ne siamo usciti vincitori, Bergamo e tutta l'Italia hanno la sensazione di quanto è successo - spiega - Abbiamo cancellato la finale di Coppa Italia perché abbiamo altri traguardi, mentre per la Lazio era l'ultima chance. Ora ci giochiamo i punti per l'Europa League o la Champions League". Gasperini nega di aver mai avuto preferenze tra il trofeo e la qualificazione più prestigiosa: "Sugli obiettivi non abbiamo mai fatto distinzioni, ma certamente la Champions significherebbe un salto di qualità storico per le dimensioni dell'Atalanta - chiude - Nei gironi entreremmo in quarta fascia, trovando due squadre fortissime. Economicamente ci sarebbero vantaggi enormi. La Coppa Italia è un trofeo, sarebbe rimasto in bacheca".

BARCELLONA, BRUSCA FRENATA PER DE LIGT

Il Barcellona al momento avrebbe bloccato l'acquisto di Matthjis De Ligt. Secondo quanto riporta il Mundo Deportivo, infatti, il club blaugrana ritiene eccessiva la cifra richiesta da Raiola per la sua mediazione, che invece altri club (tra cui la Juve) sarebbero disposti a pagare. L'agente infatti chiede dagli otto ai dieci milioni di euro, una commissione che il Barcellona non intende pagare.

JUVE, ANCHE PSG E REAL SU NDOMBELE

Tanguy Ndombele continua ad attirare l'attenzione dei club più importanti. Secondo quanto riporta L'Equipe, infatti, il Paris Saint-Germain nelle ultime ore avrebbe intensificato i contatti per il centrocampista dell'Olympique Lione, ma c'è battere la concorrenza di Juventus e Real Madrid che sono molto attive sul giocatore.

LIVERPOOL: LALLANA PUO' PARTIRE

Adam Lallana è pronto a tornare a Southampton. Nell'ultima stagione il giocatore inglese è partito titolare in appena cinque gare e crede che sia ormai giunto il momento di lasciare il Liverpool. Secondo le ultime indiscrezioni del Daily Express infatti Lallana avrebbe rivelato ad alcuni amici che sarebbe molto contento di tornare nella sua ex squadra ma i Saints sono preoccupati per tutti gli infortuni che ha subito negli ultimi anni. Il Liverpool pretende però 13 milioni di sterline per il suo cartellino.

EVERTON: 35 MILIONI PER CALLUM WILSON

L'Everton è pronto a rinforzare la sua squadra per la prossima stagione. Secondo le ultime indiscrezioni del The Sun infatti la squadra di Liverpool sarebbe molto interessata a Callum Wilson, talento del Bournemouth per il quale sarebbe disposto ad offrire ben 35 milioni di sterline. Tuttavia questa operazione dovrebbe essere necessariamente finanziata dalla cessione di Idrissa Gueye, centrocampista che piace al PSG.

BARCELLONA, LO SPOGLIATOIO DICE DI NO A GRIEZMANN

"Lo spogliatoio dice no a Griezmann". L'apertura del quotidiano spagnolo Sport è dedicata al Petit Diable. I giocatori azulgrana - si legge - hanno preso molto male in passato le dichiarazioni "contro il Barça" nonostante le braccia aperte dei potenziali compagni. Messi ha anche confessato agli altri giocatori di non averlo chiamato. In molti non lo considerano l'acquisto giusto per migliorare l'attuale rosa. Non sarebbe neanche un buon esempio per i giovani comprare un giocatore che è sempre stato in campo contro i blaugrana.

AJAX, COLPO PER IL DOPO DE LIGT: PRESO MARTINEZ

In attesa di sapere se De Ligt si accaserà al Barcellona, al Psg, al Bayern, alla Juventus o a qualche altra super big, l’Ajax continua a lavorare per la sua sostituzione e, dopo essersi assicurato nelle scorse settimane il giovane centrale proveniente dall’Heerenveen, Kik Pierie, nelle scorse ore ha chiuso per un altro difensore: Lisandro Martinez. A comunicare il buon esito della trattativa è stato il Defensa y Justicia, il club argentino dal quale Martinez è stato prelevato. Classe 1998, Martinez è approdato al Defensa y Justicia nel 2017 dal Newell’s Old Boys. Entrato nel giro della Nazionale maggiore, ha esordito con l’Argentina a marzo in occasione di una partita contro il Venezuela.

INTER, NUOVA IDEA RICHARLISON

Secondo 'Tuttosport' l'ultima idea dell'Inter porta a Richarlison, attaccante-jolly dell'Everton, che ha appena concluso la sua migliore stagione in carriera. Classe 1997, 14 gol realizzati in stagione, può giocare nelle due fasce d'attacco ma anche come prima punta atipica ed è stato convocato da Tite per la Copa America con il Brasile. I Toffees lo hanno pagato 56 milioni l'anno scorso dal Watford e quindi non stiamo parlando di un giocatore in vendita. Ma, se l'Inter dovesse prendere Edin Dzeko come sembra e vendere Icardi, conserverebbe un tesoretto da spendere proprio su un jolly d'attacco come Richarlison. In più i nerazzurri potrebbero inserire Joao Mario nella trattativa, che piace da tempo all'Everton.