Milan, il fratello di Paquetá sbarca in Italia: sarà in prova con il Monza

Attaccante di 23 anni, Matheus nell’ultima stagione ha giocato nella squadra B dell’Avai, club brasiliano

Milan, il fratello di Paquetá sbarca in Italia: sarà in prova con il Monza

Dopo Lucas Paquetá, il calcio italiano è pronto ad accogliere un altro componente della famiglia del nuovo talento del Milan. Stiamo parlando di Matheus Paquetá, attaccante 23enne, reduce da un’esperienza nella squadra B dell’Avai, club che milita nella seconda serie brasiliana. Ad accoglierlo, come rivelato sarà il Monza di Silvio Berlusconi che lo prenderà in prova per valutarne con attenzione tutte le caratteristiche prima di procedere eventualmente con un tesseramento. La punta si sta già allenando a Monzello mentre la squadra è in ritiro a Malta: a fine mese si deciderà se ingaggiarlo o meno. L’arrivo in Italia del 23enne ricorda molto da vicino quanto accaduto con Ricardo Kakà che portò al Milan anche il fratello Digao: quest'ultimo trovò però pochissimo spazio in maglia rossonera.

Matheus Paquetá verrà analizzato con attenzione dall'ad Adriano Galliani e dal tecnico del Monza Christian Brocchi, chiamato nei mesi scorsi a guidare la squadra che attualmente occupa la dodicesima posizione nel girone B della Serie C. L’obiettivo del club lombardo è quello di centrare la promozione in cadetteria al più presto come dimostrano i sette acquisti di spessore messi a segno fino ad ora nel mercato di gennaio.

Il fratello di Paquetá in prova al Monza

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

Il fratello di Lucas Paquetá, nuovo acquisto del Milan, sosterrà un provino col Monza di Berlusconi. Matheus, 23 anni attaccante, sarà valutato da Brocchi.

TAGS:
Monza
Milan
Paqueta

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X