Croazia, cacciato anche Vukojevic (ma Vida è salvo)

L'ex nazionale "espulso" dopo aver postato un video con cori pro-Ucraina

Croazia, cacciato anche Vukojevic (ma Vida è salvo)

Pur tra mille problemi, la Croazia può sognare la Coppa del Mondo. Tra 24 ore, la semifinale con l'Inghilterra dirà se Modric e compagni saranno protagonisti domenica alle 17 ore italiane per la finalissima di Mosca, dove chi vincerà tra Croazia e Inghilterra sfiderà la vincente di Francia-Belgio (vota il sondaggio). Però, come detto, la Croazia, oltre ai calciatori avversari, deve dribblare anche i problemi interni. Dopo la cacciata a inizio torneo di Nikola Kalinic, alla vigilia della partita più importante della storia della Nazionale è arrivato anche l'allontanamento di Ognjen Vukojevic, uomo chiave dello staff tecnico del ct Zlatko Dalić

L'associazione calcistica croata (HNS) ha annunciato che Vukojevic è stato "sollevato dalle sue funzioni" e "non è più un membro della delegazione croata ai Mondiali". La FIFA ha successivamente annunciato di aver multato Vukojevic di 15.000 dollari con una ammonizione per comportamento antisportivo.

Dopo la vittoria nei quarti di finale contro la Russia, Vukojevic ha pubblicato un video di Instagram insieme al difensore Domagoj Vida, in cui gridavano "Gloria all'Ucraina!". I due sono stati compagni di squadra con la Dinamo Kiev. Nel video, Vukojevic aveva aggiunto: "Questa vittoria è per la Dynamo (Kiev) e per l'Ucraina!". Il video ha scatenato la reazione diplomatica russa, che ha invitato la FIFA a prendere provvedimenti. Dopo aver visionato le immagini, la FIFA ha deciso di ammonire soltanto Vida che pertanto sarà regolarmente in campo per la semifinale contro l'Inghilterra.

TAGS:
Vukojevic
Vida
Croazia
Mondiali
Russia2018

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X