L'impresa Mondiale di Matias: dall'Argentina a Mosca in bici

L'avventura del tifoso albiceleste, che dopo 80.000 km in solitaria è arrivato in Russia per sostenere la Selecciòn

Un viaggio lungo 80.000 chilometri in biciletta, 37 paesi visitati in 5 anni: obiettivo arrivare in Russia. E' questa la storia di Matias, tifoso della nazionale Argentina che, partito da San Juan, ha raggiunto in sella alla propria bici la Piazza Rossa a Mosca. A spingerlo all'impresa, da Guinnes dei primati, la motivazione e l'aiuto di tante famiglie incontrate: "Senza di loro non sarei qui. La mia bici è piena di loro ricordi".

Tra le tappe del viaggio il Brasile, per i Mondiali del 2014, e 5 mesi in giro per l'Italia. Arrivato in Russia, l'argentino ha spiegato: "Dopo che ho perso lavoro, casa e macchina ho trovato persone che con poco denaro hanno condiviso molto con me. Ho deciso di fare questo viaggio per il mondo, adesso seguirò l'Argentina ai Mondiali. La bici pesa 90 chili, l'ho chiamata Libertà. Ricetta Mondiale? Non si può diventare campioni solo con Messi, serve la squadra".

TAGS:
Mondiali
Argentina
Matias
Bici

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X